papa-francesco-pena-di-morte

Lottare strenuamente per abolire la pena di morte

March 20, 2015|Posted in: Notizie

Nella giornata odierna Papa Francesco ha incontrato la Commissione Internazionale contro la Pena di Morte, e nell’ambito di questo evento ha ribadito la propria posizione in merito a questa condizione che interessa ancora tanti paesi del mondo.

Bergoglio ha definito senza sé e senza ma “crudele, inumana e degradante” una pena che punisca con la morte coloro i quali si sono macchiati di qualsivoglia crimine, perchè è utopia pensare di poter “raggiungere la gisutizia uccidendo un essere umano”. Anzi, la vera giustizia sta nel concedere al condannato la possibilità di riparare al peccato ed al reato commesso.

La pena di morte è prima di tutto contraria al concetto di sacralità della vita, tanto è vero che se tutti noi siamo concordi nel ritenere che ogni uomo sia creatura di Dio, allora dobbiamo convergere anche sul fatto che il cristiano non possa accettare che a togliere la vita dell’uomo sia un altro uomo: non è un caso se per quel che riguarda il celebre caso di Caino, “Dio non volle punire l’omicida con un omicidio, ma ne chiese il solo pentimento”. E’ questo il modello di giustizia divina al quale l’uomo dovrebbe fare riferimento per normare la giustizia terrena.

Ma al di là dell’ingiustizia etica, filosofica e religiosa che sta dietro la pena di morte, va detto che in molti casi questa forma di sanzione viene per lo più utilizzata con il mero scopo di uccidere minoranze etniche, gruppi di vario genere e più in generale tutti coloro i quali sono considerati pericolosi per il mantenimento di un dato regime. Uccidere un colpevole è insomma un atto di vera barbarie ed impedisce al colpevole stesso di poter raggiungere “il pentimento, l’espiazione, l’incontro con l’amore risanatore e misericordioso di Dio”.

Leave a Reply

*



You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>