papa-francesco-chiesa

Armonia, bene comune e pazienza: segni di una comunità cristiana

April 14, 2015|Posted in: Notizie

Papa Bergoglio ha voluto prendere spunto dalla Prima Lettura odierna (At 4, 32-37) per descrivere quello che è un tema a lui molto caro: la ricerca del bene comune.

Basandosi su quanto fecero le prime comunità cristiane (testimonianze peraltro presenti negli Atti degli Apostoli), il Pontefice ha invitato i presenti a riflettere su come la comunità rinata o di quelli che rinascono nello Spirito abbia una grazia tutta sua, una unità e un’armonia da guardare con tutta l’ammirazione possibile. Più in particolare Papa Francesco ha fatto notare come una comunità cristiana improntata sull’armonia sia una società all’interno della quale è stato fatto entrare lo Spirito Santo, perchè “lui anche è l’armonia fra il Padre e il Figlio, è il dono che fa l’armonia”.

E poi il bene comune. Perchè anche sotto questo punto di vista Bergoglio ha sottolineato come le prime comunità cristiane fossero improntate sulla regola secondo cui “le ricchezze erano al servizio della comunità”. Una sorta di consuetudine che permetteva ai poveri di poter accedere al frutto dei più ricchi, in quella che era una straordinaria capacità di scambio reciproco e di solidarietà.

Sono perciò questi i segni che descrivono una comunità che vivono nello Spirito. Ma al di là dell’armonia e del bene comune, c’è un terzo elemento di cui occorre tener conto per stabilire se una comunità vive nei principi cristiani oppure no, e quell’elemento è la pazienza. Gesù stesso ci ha detto quanto questo valore sia immenso tanto da descriverlo appieno nelle ultime beatitudini di Matteo: “Beati quanti vi insulteranno, vi perseguiteranno a causa di me… ma voi rallegratevi!”.

L’invito, in definitiva, è quello di costruire comunità cristiane che facciano spazio a questi valori. Riusciremo ad accogliere questo accorato appello?

Leave a Reply

*



You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>